Vai alla HOME! RUBRICA di DIRITTO TRIBUTARIO
A cura di: avv. Marisa Bonanno - avv. Michele Croce
     
 
30/07/2007 10:33 versione stampabile dell'articolo
Riscossione - Cartella di pagamento - Requisiti
di : Avv. Franco Ionadi   da : ricercagiuridica.com/tributario
Alla cartella di pagamento devono ritenersi applicabili i principi di ordine generale indicati per ogni provvedimento amministrativo dall'art. 3 della L. 7 agosto 1990, n. 241 (poi recepiti, per la materia tributaria, dall'art. 7 della L. 27 luglio 2000, n. 212), ponendosi una diversa interpretazione in insanabile contrasto con gli artt. 3 e 24 della Costituzione, tanto piu' quando tale cartella non sia stata preceduta da un motivato avviso di accertamento. Pertanto anche nella cartella di pagamento l'ente impositore ha "l'obbligo di chiarire, sia pure succintamente, le ragioni - intese come indicazione sia della mera causale che della motivazione vera e propria - dell'iscrizione nel ruolo dell'importo dovuto, in modo tale da consentire al contribuente un non eccessivamente difficoltoso esercizio del diritto di difesa.

Sentenza Cassazione 16.5.2007 n. 11251 - testo al link

 
     

Informazione giuridica no profit - aggiornamento secondo disponibilitÓ dei testi
testi di legge e sentenze privi di valore ufficiale
questo sito non presta consulenza legale on line
Curatore responsabile e titolare: avv. Maria S. Bonanno - Foro di Verona - VR via S. Leonardo n.4
Hosting: AWB Informatica - Londra
codice deontologico forense - direttiva 2000/31/CE

Realizzazione AWB Informatica - Copyrightę 2001-2017 Studium Fori All Rights Reserved